VILA DIAMANTE – BRASILE 2005

Vila Diamante è un villaggio rurale di 8.478 ettari in cui dal 1989 vivono 266 famiglie, numero in continua crescita. Situato a Igarapé do Meio a circa 300 Km dalla città di São Luis del Maranhão, il villaggio prende nome dal precedente latifondo, Diamante Preto, di proprietà di un fazendeiro a cui l’Incra – Instituto Nacional Colonização e Reforma Agraria – ha espropriato la terra perché improduttiva per darla in concessione al Mst – Movemento Sem Terra, ovvero Senza Terra e ai contadini che già vivevano quelle terre.

La storia del Brasile è anche storia della lotta per la terra. Strappata ai nativi e fatta coltivare dagli schiavi è una terra che nemmeno dopo l’Indipendenza (1882) ha avuto una sua equa ripartizione. Ma anche se una vera riforma agraria non c’è mai stata, secondo la legge 4504 del 1964 i terreni che non soddisfano una funzione sociale o economica devono essere espropriati.

Le famiglie di contadini che vivevano in precedenza nei terreni del latifondo, lavoravano come mezzadri, dovendo spesso pagare un affitto e consegnare parte del loro raccolto al fazendeiro. Queste famiglie sono diventate parte attiva del Mst, organizzando l’occupazione che ha ottenuto l’espropriazione e riassegnazione dei terreni da parte dello stato come previsto per legge.

L’Mst nato nel 1984, ha raccolto l’eredità di tanti altri movimenti precedenti come le Ligas Camponesas, oggi si batte per la ridistribuzione della terra, per una trasformazione sociale e per eliminare la mezzadria e lo sfruttamento da lavoro sottopagato. Il contesto era quello della meccanizzazione agricola che dagli anni 70 in poi espulse masse di popolazione dai campi.

A Vila Diamante intorno alla piazza centrale ci sono una scuola municipale, due baretti, una mensa, una sala riunioni e la radio. Lungo le due strade principali si articolano i vialetti dove si trovano le case della comunità. Questa si estende per una decina di km e include alcuni villaggi sparsi della zona come: Pau Jirimbão, Serdote, Nova Moradi, Baixa Arroz, Cordeiros e Ananasal.

Son stati fatti grandi sforzi per migliorare le strade sterrate interne e gli accessi, allestire e sistemare le scuole nei diversi villaggi e per fornire a tutti energia elettrica. Vila Diamante è anche il centro di formazione per l’Mst di tutto il Maranhão e quindi ospita diverse attività d’incontro.

L’economia è di sussistenza e le principali coltivazioni sono di riso, fagioli, manioca e mais, banane e babaçú un tipo di cocco più piccolo e dolce. Si allevano ovini, caprini e qualche bovino. La terra è fertile grazie alla vicinanza di un lago stagionale e del fiume Pindurè. Il lago è anche un’importante risorsa di pesca. Dalla manioca si ricava farina lasciandola a lungo in acqua, schiacciandola e tostandola su una lastra di ferro rovente.

L’Mst è presente in 24 stati del Brasile e ha aiutato 350.000 famiglie ad avere l’accesso alla terra organizzando occupazioni ed espropriazioni di terre che non soddisfano le condizioni legali.

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from Youtube
Vimeo
Consent to display content from Vimeo
Google Maps
Consent to display content from Google